Innovazione

 

L’immobiliare è un investimento di lungo periodo.

Oggi la sua evoluzione segue tendenze strutturali che stanno accelerando:
 
  • la metropolizzazione, che concentra gli immobili in poche aree e spinge a “costruire la città sulla città”;
 
  • l’invecchiamento della popolazione nelle società europee, che crea nuova domanda di letti e servizi;
 
  • le tecnologie digitali, che permettono l’interazione fra persone e prossimamente fra oggetti, rivoluzionando i modelli di business;
 
  • la lotta contro il riscaldamento globale, di cui l’immobiliare è uno dei principali vettori, che spinge verso un uso diverso delle risorse, rivoluzionando i processi e trasformando l’espressione stessa della performance per includervi aspetti non finanziari.

Chiffres clés

38%

Peso dell’immobiliare nelle emissioni globali di CO2. Fonte: 2020 Global Status Report for Buldings and Construction, Nazioni Unite.

706

Numero di città con più di un milione di abitanti nel 2030, contro le 548 del 2018 e le 371 del 2000. Fonte: The World’s cities in 2018, Nazioni Unite.

24%

Quota degli over-65enni in Europa nel 2030. Fonte: Eurostat, 2019

100x

Con il 5G, il numero di dispositivi interconnessi sale di 100 volte rispetto al 4G.
Fonte: ThalesGroup

quali impatti sull’immobiliare?

Di fronte all’accelerazione della storia, il settore immobiliare si reinventa e coglie le opportunità offerte dal “prossimo” mondo. Al centro di queste trasformazioni c’è l’inquilino, considerato nella complessità dei suoi bisogni.

metropolizzazione

Di fronte alla domanda crescente di accesso alla città, nella quale si concentra una quota sempre più importante di capitale umano e finanziario, si pone la questione dell’inclusività delle metropoli. Il settore immobiliare è in prima linea su questi temi, attraverso lo sviluppo di alloggi a prezzi accessibili e luoghi ibridi che formano il “quarto luogo” a destinazione multi-uso (dopo l’abitazione, il luogo di lavoro e il tempo libero) (1).

l’invecchiamento della popolazione

A differenza del format immobiliare classico incentrato su un modello familiare tradizionale, in questo approccio è il ciclo di vita delle persone a plasmare l’offerta residenziale: dai millennial (coliving) agli anziani (residenze assistite), passando per le famiglie (build-to-rent).

la lotta contro il riscaldamento globale

La lotta contro il riscaldamento globale impone una nuova gestione dell’immobiliare: le risorse non sono più illimitate, bisogna ottimizzare il consumo di energia e le emissioni di gas serra e riciclare i rifiuti. Questa nuova sobrietà non è in contraddizione con la performance finanziaria e si basa su una partnership fra proprietari e locatari.

le tecnologie digitali

La tecnologia fornisce gli strumenti per realizzare queste trasformazioni. Lo sviluppo dell’IoT (oggetti connessi) attraverso il 5G accrescerà progressivamente le potenzialità degli asset immobiliari, in termini di migliore gestione della mobilità dei dipendenti, ottimizzazione dei consumi di energia e accesso a una gamma di servizi... Attraverso la tecnologia, il lavoro del gestore immobiliare si sta evolvendo da mera fornitura di un bene a “offerta di accesso” che permette un’esperienza d’uso.
(1) Morisson, Arnault (2018). “A Typology of Places in the Knowledge Economy: Towards the Fourth Place”. New Metropolitan Perspectives. Smart Innovation, Systems and Technologies.   

Vieillissement de la population

  • Un nouveau parcours résidentiel : l'approche par le cycle de vie


 

Technologies

  • Révolutionner l'expérience des locataires par l'enrichissement des services.

Métropolisation

  • La ville inclusive : du logement abordable au "quatrième lieu"



 

lutte contre le réchauffement climatique

  • Optimisation de ressources

L’innovazione nel DNA di Primonial REIM

Un approccio tematico di convinzione nella nostra asset allocation

Dal 2012, Stone precorre i tempi:
 
  • offrendo ai clienti investimenti immobiliari attraverso fondi tematici. L’approccio tematico ci permette di fornire agli investitori un profilo di performance “puro”, che corrisponde ai fondamentali del segmento immobiliare a cui sono esposti: uffici, retail, sanità, residenziale o hotel. È l’unico modo attraverso il quale gli investitori possono costruire la loro allocazione di portafoglio in funzione delle loro convinzioni e necessità.
 
  • permettendo ai clienti di sostenere settori socialmente utili come l’edilizia sanitaria (cliniche mediche, residenze per anziani assistiti e autosufficienti), scolastica (asili nido, scuole, università, centri di formazione) o residenziale a prezzi accessibili attraverso varie soluzioni dedicate. La crisi sanitaria del Covid-19 ha evidenziato la necessità di sviluppare l’offerta privata, oltre a quella pubblica, per soddisfare i bisogni futuri con proposte moderne che integrano gli standard post-Covid. Negli anni a venire, intensificheremo il nostro impegno nel settore immobiliare ad alta utilità sociale, che soddisfa bisogni crescenti della popolazione (alloggi per anziani non autosufficienti, desiderio di comunanza, vicinanza al posto di lavoro o di studio, accesso all’assistenza sanitaria) e richiede capacità d’investimento supplementari(2).

Integrare le nuove destinazioni d’uso dell’immobiliare

I nostri team affidano l’analisi dell’evoluzione dell’immobiliare alla divisione Ricerca e strategia. Si impegnano in un dialogo continuo con gli inquilini per rimanere attenti ai loro bisogni attuali e futuri. Partecipano a vari gruppi di lavoro dedicati all’evoluzione dell’immobiliare e ai nuovi usi, tra i quali figurano:
 
  • I nuovi usi residenziali (build-to-rent, micro-appartamenti, co-living).
 
  • Le structure di accoglienza per anziani (ibridazione dei luoghi, ambiente intergenerazionale).
 
  • Le strutture educative (pluralità di luoghi di accoglienza, formazione digitale).
 
  • Le nuove modalità di lavoro (nomadismo, flessibilità degli spazi d’ufficio, sistemi di plug and play)...
Responsive Image

L’innovazione è centrale nel modello di Stone.

Un comitato multidisciplinare per le nuove destinazioni d’uso

L’innovazione nel DNA di Primonial REIM

Partnership strategiche con aziende Proptech

Stiamo inoltre stringendo partnership con attori del settore Proptech allo scopo di integrare i cambiamenti tecnologici che comportano nuovi modi di concepire l’immobiliare e di accelerare la digitalizzazione dei nostri processi operativi per ottimizzare la performance.

una divisione Ricerca e strategia per analizzare i megatrend e partecipare ai focus group sul futuro dell’immobiliare

La nostra divisione Ricerca e strategia produce analisi macro- e micro-economiche, nonché studi sulle tendenze demografiche e sociali che hanno un impatto sui mercati immobiliari.

Scopri il nostro Studio sulle nuove destinazioni d’uso degli uffici ecc.
Titoli

Les nouveaux usages de bureaux

27/04/2021
La pandémie de Covid-19, à mesure qu’elle s’installe dans
la durée, agit puissamment sur les moeurs. Les modes de
travail sont particulièrement transformés. Les entreprises
ont généralisé la pratique du télétravail partiel ou total. Cette
nouvelle expérience amène les employeurs à reconsidérer
leur politique immobilière, et les salariés à reconsidérer
leurs habitudes de vie.
Titoli

Cambiare insieme l’immobiliare

Hai un’azienda Proptech specializzata nel trattamento dati al servizio dei clienti e dell’esperienza d’uso? Proponi soluzioni digitali come strumento per migliorare i processi e l’efficienza operativa, ottimizzare l’esperienza del cliente in campo immobiliare, valorizzare l’utilizzo degli spazi, rispondere alle sfide ESG? Promuoviamo un processo di costante miglioramento e di adattamento della nostra offerta immobiliare per integrare le innovazioni nella nostra creazione di valore, affidandoci in particolare a un ecosistema di partner.

Contattaci

Hai una domanda?Compila il modulo a lato e ti risponderemo il prima possibile :
0000 000 000